L'attività di prevenzione Stampa

1) Interventi precoci a supporto della genitorialità nel contesto ospedaliero
Nella prima infanzia, la protezione e la cura del bambino sono affidate esclusivamente alla capacità genitoriale di decodificarne bisogni, necessità e malesseri. Solitamente, il ruolo genitoriale è vissuto in solitudine e con notevoli margini di incertezza, oppure il genitore può essere incapace di decodificare le richieste di aiuto del figlio, come nei casi di trascuratezza e/o maltrattamento. La letteratura psicologica ha evidenziato l'efficacia degli interventi precoci di supporto alla genitorialità, che assumono il valore di unici e preziosi fattori di protezione, per la prevenzione del disagio infantile. Alla luce di queste considerazioni sono stati strutturati due specifici programmi: Progetto Demetra (in corso di realizzazione), Progetto O. A. Si. "Obiettivo Attaccamento Sicuro" (già stipulato con il Comune di Bari, non ancora avviato).


2) Progetto DEMETRA: per il sostegno ai genitori di bambini con malattie croniche ricoverati, in condizioni di stress acuto o cronico, per rischio di disabilità, malformazioni, cardiopatie soggette a intervento cardio-chirurgico e prognosi infausta.
Le malattie croniche ad insorgenza infantile rappresentano intense esperienze di stress per i genitori che sono più esposti a sperimentare sentimenti di inadeguatezza e depressione. Tale impatto emotivo costituisce un fattore di rischio per la qualità della relazione di attaccamento fra bambino e caregiver. Considerando che, l'adattamento alla malattia e la qualità della vita del bambino malato sono mediati dalle risorse psicologiche e relazionali della famiglia, promuovere e supportare la qualità della relazione genitore - bambino è da considerarsi parte integrante di un processo terapeutico globale nel contesto ospedaliero pediatrico. Abbiamo pertanto strutturato, direttamente in corsia, spazi di counseling e relazione di aiuto per sostenere l'adattamento alla malattia e favorire la comunicazione genitore-bambino.


3) Costituzione di reti interistituzionali: nel novembre 2005 con l'Assessorato ai Diritti Civili e Sociali del Comune di Bari è stato sottoscritto un protocollo di intesa per azioni di prevenzione del disagio infantile da realizzare nel contesto ospedaliero.